Il nuovo schema di Decreto-legge, approvato dal Governo il 26 febbraio, ha introdotto diverse novità riguardanti ulteriori disposizioni urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Tra queste, spicca l’introduzione di un “bonus badanti”, che prevede un esonero al 100% dal versamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro domestico.

Questo incentivo, noto come “bonus badanti”, rappresenta una risposta concreta alla crescente sensibilità nei confronti dei temi legati all’invecchiamento attivo, all’assistenza sociale e sanitaria e alle politiche volte alla sostenibilità economica e alla flessibilità dei servizi di cura e assistenza.

Quali sono i requisiti per accedere al bonus badanti nel 2024 e ottenere l’esonero dei contributi? Attualmente, i requisiti conosciuti includono:

È importante notare che per tutta la documentazione contrattuale, compresi il contratto di lavoro e le buste paga, è possibile rivolgersi a servizi specializzati del nostro centro.

I vantaggi di accedere al bonus badanti nel 2024

Il bonus badanti, per l’esonero dei contributi, potrà essere erogato dall’INPS:

Si prevede che il bonus badanti sarà introdotto per un massimo di due anni, a partire dal 1° aprile 2024 fino al 31 dicembre 2025.

È importante tenere presente che al momento la misura è solo un annuncio di una decisione presa in Consiglio dei Ministri. Successivamente alla conferma del Decreto Legge, la disposizione diventerà immediatamente esecutiva, anche se sarà necessario attendere la trasformazione in legge entro 60 giorni per poter accedere all’esonero dei contributi.

In attesa di ulteriori specifiche sui requisiti, conferme e circolari attuative, rimaniamo in attesa per le definizioni della manovra e l’erogazione del bonus anziani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *